Lettera di Giuseppina Cantù Fiocchi al figlio Giulio Fiocchi

Edit transcription:
...
Transcription saved
Enhance your transcribing experience by using full-screen mode

Transcription

You have to be logged in to transcribe. Please login or register and click the pencil-button again

Lecco. 4. settembre 1915

Caro Giulio, finalmente ieri ho ricevuto la tua lunga e desideratissima lettera. Sapendo che l'avevi lasciata a Campagno-la credevo che facesse la Marianna che chissa quando ..... Dirai che ho voglia di scherzare, non crederlo .... tempo è questo che il riso ed il sorriso, sono sono passeggere contrazioni, che non oltrepassano le labbra .... La tua lettera tanto affettuosa mi da una dolce melanconica compiacenza mi commove profondamente, e ti sento tutto .... nell'affetto per me, nella ammirazione per il

Transcription saved

Lecco. 4. settembre 1915

Caro Giulio, finalmente ieri ho ricevuto la tua lunga e desideratissima lettera. Sapendo che l'avevi lasciata a Campagno-la credevo che facesse la Marianna che chissa quando ..... Dirai che ho voglia di scherzare, non crederlo .... tempo è questo che il riso ed il sorriso, sono sono passeggere contrazioni, che non oltrepassano le labbra .... La tua lettera tanto affettuosa mi da una dolce melanconica compiacenza mi commove profondamente, e ti sento tutto .... nell'affetto per me, nella ammirazione per il


Transcription history
  • December 21, 2016 06:24:31 Paolo Rampazzo

    Lecco. 4. settembre 1915

    Caro Giulio, finalmente ieri ho ricevuto la tua lunga e desideratissima lettera. Sapendo che l'avevi lasciata a Campagno-la credevo che facesse la Marianna che chissa quando ..... Dirai che ho voglia di scherzare, non crederlo .... tempo è questo che il riso ed il sorriso, sono sono passeggere contrazioni, che non oltrepassano le labbra .... La tua lettera tanto affettuosa mi da una dolce melanconica compiacenza mi commove profondamente, e ti sento tutto .... nell'affetto per me, nella ammirazione per il

  • December 15, 2016 17:07:36 Paolo Rampazzo

    Lecco. 4. settembre 1915

    Caro Giulio, finalmente ieri ho ricevuto la tua lunga e desideratissima lettera. Sapendo che l'avevi lasciata a Campagno-la credevo che facesse la Marianna che chissa quando ..... Dirai che hi voglia di scherzare, non creederlo .... tempo è questo che il riso ed il sorriso, sono sono passeggere contrazioni, che non oltrepassano le labbra .... la tua lettera tanto affettuosa mi da una dolce melanconica compiacenza mi commove profondamente, e ti sento tutto .... nell'affetto per me, nella ammirazione per il


  • December 15, 2016 17:02:14 Paolo Rampazzo

    Lecce. 4 settembre 1915


Description

Save description
  • 45.6495354||13.7779716||

    Fiume Piave, Nervesa (prov. Treviso), monte Podgora, Carso

    ||1
Location(s)
  • Story location Fiume Piave, Nervesa (prov. Treviso), monte Podgora, Carso


ID
5976 / 68593
Source
http://europeana1914-1918.eu/...
Contributor
Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia
License
http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/


  • Italiano

  • Italian Front




Notes and questions

Login to leave a note