Un ricordo in Famiglia. Alcune lettere di Guerra del soldato Gaetano Martino 1915-1918

Edit transcription:
...
Transcription saved
Enhance your transcribing experience by using full-screen mode

Transcription

You have to be logged in to transcribe. Please login or register and click the pencil-button again

- 44 -

Quasi ogni giorno gli aeroplani nemci si fanno vedere, vengono inseguiti da magnifiche cannonate, che qualche volta ne cade uno, e quelli fortunati riprendono la rotta verso le loro terre ed atterrare per raccontare quello che hanno avuto per complimento dai nostri bravi lancia-bombe.

Le cannonate si fanno sentire.... specialmente il rombo del 305, fa un rombo straordinario, mettendo chi lo sa centinaia di uomini fuori combattimento.

L'altro giorno ci hanno dati gli occhiali e le maschere per i gas asfissianti. perché come sai gli Austriaci spesso e volentieri mandano nelle nostre linee di questi gas, per far si che noi asfissiati dessimo causo ad occupare le nostre posizioni.

Ogni dieci giorni ci danno un pacchetto di macedonia, cinque sigarette nazionali, un pacchetto di trinciato e cinque sigari. Gli stessi li cambio con le sigarette e come vedi pel fumare sto bene. Formaggio, caffè, anise e vino ogni giorno. Solamente il rancio è cattivo, e bisogna che vado dalla vivandiera a spendere un po del mio per dar retta a questa maledetta pancia che si fa sentire in una maniera straordinaria.

Ogni giorno mando una cartolina a casa in franchigia, per non fare stare in pensiero mamma

- 45 -

e Maria, e per risposta mi arrivano lettere piene di dispiacere e dolori, che non puoi immaginare mi fanno tanta pena.

Senti! Soffro, eppure scrivo a casa che me la passo allegramente per non farle impaurire.

Non dimenticarti di voler dare spesso tue notizie ed infonderle coraggio, spiegandole delle idee e dei paragoni da convincerle, dicendo che io non penso a niente e che disgraziatamente devo fare il mio dovere.

Ti bacio caramente nella speranza di ricevere subito tue notizie.

Aff.mo Fratello

Gaetano.

Sulla linea del fuoco.

----------------------------

Zona di Guerra 1° Settembre 1916.

Carissimo Antoniuccio.

Ben puoi immaginare in quale stato d'orgasmo mi trovo, per non aver ricevuto da tanto tempo tue notizie. Altro non mi raccomandasti una volta, che stare in piena corrispondenza. ma però, a quanto ho potuto vedere, l'ho osservato solamente io, e tu.... ti sei messo a dormire come i ghiri, che ogni sei mesi si risvegliano. Coraggio, non ti far pesare la penna,

Transcription saved

- 44 -

Quasi ogni giorno gli aeroplani nemci si fanno vedere, vengono inseguiti da magnifiche cannonate, che qualche volta ne cade uno, e quelli fortunati riprendono la rotta verso le loro terre ed atterrare per raccontare quello che hanno avuto per complimento dai nostri bravi lancia-bombe.

Le cannonate si fanno sentire.... specialmente il rombo del 305, fa un rombo straordinario, mettendo chi lo sa centinaia di uomini fuori combattimento.

L'altro giorno ci hanno dati gli occhiali e le maschere per i gas asfissianti. perché come sai gli Austriaci spesso e volentieri mandano nelle nostre linee di questi gas, per far si che noi asfissiati dessimo causo ad occupare le nostre posizioni.

Ogni dieci giorni ci danno un pacchetto di macedonia, cinque sigarette nazionali, un pacchetto di trinciato e cinque sigari. Gli stessi li cambio con le sigarette e come vedi pel fumare sto bene. Formaggio, caffè, anise e vino ogni giorno. Solamente il rancio è cattivo, e bisogna che vado dalla vivandiera a spendere un po del mio per dar retta a questa maledetta pancia che si fa sentire in una maniera straordinaria.

Ogni giorno mando una cartolina a casa in franchigia, per non fare stare in pensiero mamma

- 45 -

e Maria, e per risposta mi arrivano lettere piene di dispiacere e dolori, che non puoi immaginare mi fanno tanta pena.

Senti! Soffro, eppure scrivo a casa che me la passo allegramente per non farle impaurire.

Non dimenticarti di voler dare spesso tue notizie ed infonderle coraggio, spiegandole delle idee e dei paragoni da convincerle, dicendo che io non penso a niente e che disgraziatamente devo fare il mio dovere.

Ti bacio caramente nella speranza di ricevere subito tue notizie.

Aff.mo Fratello

Gaetano.

Sulla linea del fuoco.

----------------------------

Zona di Guerra 1° Settembre 1916.

Carissimo Antoniuccio.

Ben puoi immaginare in quale stato d'orgasmo mi trovo, per non aver ricevuto da tanto tempo tue notizie. Altro non mi raccomandasti una volta, che stare in piena corrispondenza. ma però, a quanto ho potuto vedere, l'ho osservato solamente io, e tu.... ti sei messo a dormire come i ghiri, che ogni sei mesi si risvegliano. Coraggio, non ti far pesare la penna,


Transcription history
  • February 1, 2017 15:57:14 Stefania Biron

    - 44 -

    Quasi ogni giorno gli aeroplani nemci si fanno vedere, vengono inseguiti da magnifiche cannonate, che qualche volta ne cade uno, e quelli fortunati riprendono la rotta verso le loro terre ed atterrare per raccontare quello che hanno avuto per complimento dai nostri bravi lancia-bombe.

    Le cannonate si fanno sentire.... specialmente il rombo del 305, fa un rombo straordinario, mettendo chi lo sa centinaia di uomini fuori combattimento.

    L'altro giorno ci hanno dati gli occhiali e le maschere per i gas asfissianti. perché come sai gli Austriaci spesso e volentieri mandano nelle nostre linee di questi gas, per far si che noi asfissiati dessimo causo ad occupare le nostre posizioni.

    Ogni dieci giorni ci danno un pacchetto di macedonia, cinque sigarette nazionali, un pacchetto di trinciato e cinque sigari. Gli stessi li cambio con le sigarette e come vedi pel fumare sto bene. Formaggio, caffè, anise e vino ogni giorno. Solamente il rancio è cattivo, e bisogna che vado dalla vivandiera a spendere un po del mio per dar retta a questa maledetta pancia che si fa sentire in una maniera straordinaria.

    Ogni giorno mando una cartolina a casa in franchigia, per non fare stare in pensiero mamma

    - 45 -

    e Maria, e per risposta mi arrivano lettere piene di dispiacere e dolori, che non puoi immaginare mi fanno tanta pena.

    Senti! Soffro, eppure scrivo a casa che me la passo allegramente per non farle impaurire.

    Non dimenticarti di voler dare spesso tue notizie ed infonderle coraggio, spiegandole delle idee e dei paragoni da convincerle, dicendo che io non penso a niente e che disgraziatamente devo fare il mio dovere.

    Ti bacio caramente nella speranza di ricevere subito tue notizie.

    Aff.mo Fratello

    Gaetano.

    Sulla linea del fuoco.

    ----------------------------

    Zona di Guerra 1° Settembre 1916.

    Carissimo Antoniuccio.

    Ben puoi immaginare in quale stato d'orgasmo mi trovo, per non aver ricevuto da tanto tempo tue notizie. Altro non mi raccomandasti una volta, che stare in piena corrispondenza. ma però, a quanto ho potuto vedere, l'ho osservato solamente io, e tu.... ti sei messo a dormire come i ghiri, che ogni sei mesi si risvegliano. Coraggio, non ti far pesare la penna,

  • December 20, 2016 15:11:08 Paolo Rampazzo

    - 44 -

    Quasi ogni giorno gli aeroplani nemci si fanno vedere, vengono inseguiti da magnifiche cannonate, che qualche volta ne cade uno, e quelli fortunati riprendono la rotta verso le loro terre ed atterrare per raccontare quello che hanno avuto per complimento dai nostri bravi lancia-bombe.

    Le cannonate si fanno sentire ... specialmente il rombo del 305, fa un rombo straordinario, mettendo chi lo sa centinaia di uomini fuori combattimento.

    L'altro giorno ci hanno dati gli occhiali e le maschere per i gas asfissianti. perchè come sai gli Austriaci spesso e volentieri mandano nelle nostre linee di questi gas, per far si che noi asfissiati dessimo causo ad occupare le nostre posizioni.

    Ogni dieci giorni ci danno un pacchetto di macedonia, cinque sigarette nazionali, un pacchetto di trinciato e cinque sigari. Gli stessi li cambio con le sigarette e come vedi pel fumare sto bene. Formaggio, caffè, anise e vino ogni giorno. Solamente il rancio è cattivo, e bisogna che vado dalla vivandiera a spendere un po del mio per dar retta a questa maledetta pancia che si fa sentire in una maniera straordinaria.

    Ogni giorno mando una cartolina a casa in franchigia, per non fare stare in pensiero mamma

    - 45 -

    e Maria, e per risposta mi arrivano lettere piene di dispiacere e dolori, che non puoi immaginare mi fanno tanta pena.

    Senti! Soffro, eppure scrivo a casa che me la passo allegramente per non farle impaurire.

    Non dimenticarti di voler dare spesso tue notizie ed infonderle coraggio, spiegandole delle idee e dei paragoni da convincerle, dicendo che io non penso a niente e che disgraziatamente devo fare il mio dovere.

    Ti bacio caramente nella speranza di ricevere subito tue notizie.

    Aff.mo Fratello

    Gaetano.

    Sulla linea del fuoco.

    ----------------------------

    Zona di Guerra 1° Settembre 1916.

    Carissimo Antoniuccio.

    Ben puoi immaginare in quale stato d'orgasmo mi trovo, per non aver ricevuto da tanto tempo tue notizie. Altro non mi raccomandasti una volta, che stare in piena corrispondenza. ma però, a quanto ho potuto vedere, l'ho osservato solamente io, e tu .... ti sei messo a dormire come i ghiri, che ogni sei mesi si risvegliano. Coraggio, non ti far pesare la penna,


  • December 20, 2016 15:03:10 Paolo Rampazzo

    - 44 -

    Quasi ogni giorno gli aeroplani nemci si fanno vedere, vengono inseguiti da magnifiche cannonate, che qualche volta ne cade uno, e quelli fortunati riprendono la rotta verso le loro terre ed atterrare per raccontare quello che hanno avuto per complimento dai nostri bravi lancia-bombe.

    Le cannonate si fanno sentire ... specialmente il rombo del 305, fa un rombo straordinario, mettendo chi lo sa centinaia di uomini fuori combattimento.

    L'altro giorno ci hanno dati gli occhiali e le maschere per i gas asfissianti. perchè come sai gli Austriaci spesso e volentieri mandano nelle nostre linee di questi gas, per far si che noi asfissiati dessimo causo ad occupare le nostre posizioni.

    Ogni dieci giorni ci danno un pacchetto di macedonia, cinque sigarette nazionali, un pacchetto di trinciato e cinque sigari. Gli stessi li cambio con le sigarette e come vedi pel fumare sto bene. Formaggio, caffè, anise e vino ogni giorno. Solamente il rancio è cattivo, e bisogna che vado dalla vivandiera a spendere un po del mio per dar retta a questa maledetta pancia che si fa sentire in una maniera straordinaria.

    Ogni giorno mando una cartolina a casa in franchigia, per non fare stare in pensiero mamma

    - 45 -

    e Maria, e per risposta mi arrivano lettere piene di dispiacere e dolori, che non puoi immaginare mi fanno tanta pena.


  • December 20, 2016 15:01:34 Paolo Rampazzo

    - 44 -

    Quasi ogni giorno gli aeroplani nemci si fanno vedere, vengono inseguiti da magnifiche cannonate, che qualche volta ne cade uno, e quelli fortunati riprendono la rotta verso le loro terre ed atterrare per raccontare quello che hanno avuto per complimento dai nostri bravi lancia-bombe.

    Le cannonate si fanno sentire ... specialmente il rombo del 305, fa un rombo straordinario, mettendo chi lo sa centinaia di uomini fuori combattimento.

    L'altro giorno ci hanno dati gli occhiali e le maschere per i gas asfissianti. perchè come sai gli Austriaci spesso e volentieri mandano nelle nostre linee di questi gas, per far si che noi asfissiati dessimo causo ad occupare le nostre posizioni.

    Ogni dieci giorni ci danno un pacchetto di macedonia, cinque sigarette nazionali, un pacchetto di trinciato e cinque sigari. Gli stessi li cambio con le sigarette e come vedi pel fumare sto bene. Formaggio, caffè, anise e vino ogni giorno. Solamente il rancio è cattivo, e bisogna che vado dalla vivandiera a spendere un po del mio per dar retta a questa maledetta pancia che si fa sentire in una maniera straordinaria.

    Ogni giorno mando una cartolina a casa in franchigia, per non fare stare in pensiero mamma


  • December 20, 2016 15:00:47 Paolo Rampazzo

    - 44 -

    Quasi ogni giorno gli aeroplani nemci si fanno vedere, vengono inseguiti da magnifiche cannonate, che qualche volta ne cade uno, e quelli fortunati riprendono la rotta verso le loro terre ed atterrare per raccontare quello che hanno avuto per complimento dai nostri bravi lancia-bombe.

    Le cannonate si fanno sentire ... specialmente il rombo del 305, fa un rombo straordinario, mettendo chi lo sa centinaia di uomini fuori combattimento.

    L'altro giorno ci hanno dati gli occhiali e le maschere per i gas asfissianti. perchè come sai gli Austriaci spesso e volentieri mandano nelle nostre linee di questi gas, per far si che noi asfissiati dessimo causo ad occupare le nostre posizioni.

    Ogni dieci giorni ci danno un pacchetto di macedonia, cinque sigarette nazionali, un pacchetto di trinciato e cinque sigari. Gli stessi li cambio con le sigarette e come vedi pel fumare sto bene. Formaggio, caffè, anise e vino ogni giorno. Solamente il rancio è cattivo, e bisogna che vado dalla vivandiera a spendere un po del mio per dar retta a questa maledetta pancia che si fa sentire in una maniera straordinaria.


  • December 20, 2016 14:33:50 Paolo Rampazzo

    - 44 -

    Quasi ogni giorno gli aeroplani nemci si fanno vedere, vengono inseguiti da magnifiche cannonate, che qualche volta ne cade uno, e quelli fortunati


Description

Save description
  • 45.9402424||13.620137699999987||

    Gorizia

    ||1
Location(s)
  • Story location Gorizia


ID
5578 / 64989
Source
http://europeana1914-1918.eu/...
Contributor
Maria Ludovica Bitonti
License
http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/


  • Italiano

  • Balkans
  • Italian Front

  • Medical
  • Recruitment and Conscription



Notes and questions

Login to leave a note