Frammenti di lettere alla famiglia con trascrizione

Edit transcription:
...
Transcription saved
Enhance your transcribing experience by using full-screen mode

Transcription

You have to be logged in to transcribe. Please login or register and click the pencil-button again

Carissima Maria

Nella tua lettera mi spieghi bene tutto,

che vuoi Maria, vedi questa guerra, a che punto

ci a portati; però metti pur mano aquelle cartelle

e fammi avvizato, quando ti occorrono, ch'io scriverò

a Spinelli, avisandolo che tú ti recherai; non

toccare l'oro, e biancheria, questa robba sarebbe

proppio l'ultima, per mè.

Ora entro il mese entrante, vedremo

che piega prende questa guerra e potremo decidere

sul da farsi.

Senti Maria, se le cose vanno male,

non ti devi abbandonare al destino come tu dici,

pensa ai bambini, quanto sofrirebbero, e tu stessa

nel trambusto d'un fuggi fuggi, per l'invazione.

Io avrei pensato di scrivere a Maria e Paolo

a cercarti cola a loro vicino un paio di stanze

tú coi bambini ti recheresti la, e potresti essere

impiegata nel loro lavoratorio, come comessa

così pure Dina e Angelo, e forse anche Ritta

potrebbe fare qualche cosa, quindi un po' il

sussidio, e qualche cosa che raggranellate

Transcription saved

Carissima Maria

Nella tua lettera mi spieghi bene tutto,

che vuoi Maria, vedi questa guerra, a che punto

ci a portati; però metti pur mano aquelle cartelle

e fammi avvizato, quando ti occorrono, ch'io scriverò

a Spinelli, avisandolo che tú ti recherai; non

toccare l'oro, e biancheria, questa robba sarebbe

proppio l'ultima, per mè.

Ora entro il mese entrante, vedremo

che piega prende questa guerra e potremo decidere

sul da farsi.

Senti Maria, se le cose vanno male,

non ti devi abbandonare al destino come tu dici,

pensa ai bambini, quanto sofrirebbero, e tu stessa

nel trambusto d'un fuggi fuggi, per l'invazione.

Io avrei pensato di scrivere a Maria e Paolo

a cercarti cola a loro vicino un paio di stanze

tú coi bambini ti recheresti la, e potresti essere

impiegata nel loro lavoratorio, come comessa

così pure Dina e Angelo, e forse anche Ritta

potrebbe fare qualche cosa, quindi un po' il

sussidio, e qualche cosa che raggranellate


Transcription history
  • May 24, 2017 13:12:46 Lucas Diaz

    Carissima Maria

    Nella tua lettera mi spieghi bene tutto,

    che vuoi Maria, vedi questa guerra, a che punto

    ci a portati; però metti pur mano aquelle cartelle

    e fammi avvizato, quando ti occorrono, ch'io scriverò

    a Spinelli, avisandolo che tú ti recherai; non

    toccare l'oro, e biancheria, questa robba sarebbe

    proppio l'ultima, per mè.

    Ora entro il mese entrante, vedremo

    che piega prende questa guerra e potremo decidere

    sul da farsi.

    Senti Maria, se le cose vanno male,

    non ti devi abbandonare al destino come tu dici,

    pensa ai bambini, quanto sofrirebbero, e tu stessa

    nel trambusto d'un fuggi fuggi, per l'invazione.

    Io avrei pensato di scrivere a Maria e Paolo

    a cercarti cola a loro vicino un paio di stanze

    tú coi bambini ti recheresti la, e potresti essere

    impiegata nel loro lavoratorio, come comessa

    così pure Dina e Angelo, e forse anche Ritta

    potrebbe fare qualche cosa, quindi un po' il

    sussidio, e qualche cosa che raggranellate


Description

Save description
  • 45.5455787||11.5364214||

    Vicenza

    ||1
Location(s)
  • Story location Vicenza


ID
4165 / 49502
Source
http://europeana1914-1918.eu/...
Contributor
Domenico Zappettini
License
http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/



  • Italian Front

  • Prisoners of War
  • Propaganda



Notes and questions

Login to leave a note